Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo

Natale a ROMA
Trastevere - Ghetto - Isola Tiberina

Partenza:Giovedì 08 Dicembre 2022 Prezzo:65.00 €   Programma del viaggio

Natale a Roma

TRASTEVERE - IL GHETTO - ISOLA TIBERINA

Mercatini di Natale in Piazza Navona         

Giovedì 8 Dicembre
 
Partenza in pullman g/t da Viale Giotto (angolo bar giotto) alle ore 06:00. Sosta lungo il percorso per la colazione. Arrivati a Roma, incontro con la guida e inizio della visita. La giornata si svolgerà interamente a piedi. Al mattino visita del vecchio quartiere del Ghetto Ebraico di Roma che rappresenta uno dei tesori nascosti più belli della capitale. Visitare questo piccolo quartiere, delimitato dal Tevere da una parte e da Piazza Venezia dall’altra, rappresenta un’esperienza culturale e religiosa, per via della Sinagoga e del museo ebraico. Il ghetto di Roma è considerato il più antico del mondo occidentale. Fu il papa Paolo IV ad ordinarne la costruzione nel 1555 revocando tutti i diritti concessi agli ebrei romani e dotandolo, originariamente, di soli due accessi per entrare ed uscire. La vita per gli ebrei era molto dura ed era sottoposta ad una serie di obblighi e divieti: obbligo di risiedere all’interno del ghetto e di portare sempre con sé un segno distintivo di appartenenza alla comunità ebraica, proibizione di esercitare ogni tipo di commercio ad eccezione di stracci e vestiti e di possedere beni immobili. Gli ebrei fecero di necessità virtù diventando, grazie anche a questi divieti, scaltri commercianti di abbigliamento e abili uomini d’affari nel campo dei prestiti. Con il passare degli anni il ghetto ha allargato sempre più i propri confini territoriali fino alla “liberazione” del 1849 quando, a seguito della proclamazione della Repubblica Italiana, fu abolita la segregazione. Nel 1870 gli ebrei furono equiparati ai cittadini italiani e nel corso degli anni le antiche stradine e i vecchi edifici furono demoliti per lasciare il posto a nuove costruzioni e alla realizzazione di tre nuove vie: via del Portico d’Ottavia, via Catalana e via del Tempio. Si prosegue per l’Isola Tiberina, unica isola urbana del Tevere, lunga circa 300 metri e larga circa 90, è collegata alle sponde del Tevere da due ponti; secondo la leggenda, l’isola nasce nel 509 a.C. quando, spodestato Lucio Tarquinio Superbo, l’ultimo re di Roma, il popolo, in segno di odio verso il tiranno, gettò nel Tevere l’enorme deposito di grano del re, che risultò così abbondante da formare un’isoletta. Un’altra leggenda racconta che, nel 291 a.C., quando la città di Roma era stata colpita da una terribile pestilenza che aveva mietuto moltissime vittime, i sacerdoti, dopo aver consultato i libri sibillini, avevano inviato una delegazione ad Epidauro, luogo di culto del dio della medicina Esculapio. Gli ambasciatori tornarono a Roma portando sulla nave un serpente, animale caro al dio. All’altezza dell’isola Tiberina, il serpente spiccò un salto e nel punto in cui si rifugiò, fu innalzato un tempio dedicato ad Esculapio; l’isola stessa fu sistemata architettonicamente come una nave con poppa e prua e nel mezzo un obelisco rappresentante l’albero maestro. Sui resti del tempio romano venne poi costruita la chiesa di San Bartolomeo all’Isola, che conserva un campanile romanico del XII secolo e una colonna scavata e utilizzata come vera da pozzo. L’antica vocazione medica dell’isola prosegue nel Medioevo e continua ancora oggi con l’ospedale “Fatebenefratelli”, nato nel 1584 e tutt’ora attivo, e l’ospedale Israelitico. Proseguimento per Trastevere ritenuto da molti il quartiere più autentico della capitale, pur essendo non lontano dalle aree a maggiore vocazione turistica della città ha mantenuto il proprio caratteristico ritmo e stile di vita. Il tessuto urbano, ricco di locali tipici e mercati, si avvolge con un vasto reticolo di vicoli intorno alla piazza principale di Santa Maria in Trastevere.  Una delle cose belle da fare a Roma è attraversare Trastevere ed i suoi vicoli, esplorare i suoi angoli preziosi, assaggiare la cucina tipica romana degustandone i piatti caratteristici, immergersi nella cultura di Roma la città eterna. Nel pomeriggio tempo libero a Piazza Navona per godere dell’atmosfera natalizia tra le bancarelle dei Mercatini di Natale. Alle 18:00 circa partenza per il viaggio di ritorno. No, sosta per la cena.
 
Quota di partecipazione € 65,00
Quota di partecipazione bambini/ragazzi sotto i 18 anni € 40,00

La quota comprende: Viaggio in pullman g/t - Permesso Ztl per i bus turistici a Roma - servizio guida specializzata mezza giornata - assicurazione medico/covid stay/bagaglio - accompagnatore Pepita

La quota non comprende: Pranzo –- Auricolari per la visita guidata € 2,50

 
Il viaggio sarà confermato con minimo 30 partecipanti
I posti in pullman saranno assegnati in ordine di prenotazione e rispettando le regole vigenti
SALDO ALL’ATTO DELLA PRENOTAZIONE
NECESSARIA CARTA D’IDENTITA’
 
Prima della prenotazione del viaggio, si prega di prendere visione delle condizioni generali di contratto pubblicate sul nostro sito www.pepitaviaggi.com

Organizzazione tecnica Pepita Viaggi Snc – Aut.Prov. 5/97 Prot.p 6 10500/36-3-53 - Assicurazione presso RC Allianz SpA. Rc n. 112367746 - Garanzia insolvenza/fallimento presso Fondo Vacanze Felici n.597



Prima della prenotazione del viaggio, si prega di prendere visione delle "Condizioni generali" e "Scheda tecnica".

Richiedi informazioni Invia ad un amico
x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

X