Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo

ARGENTINA e PATAGONIA
Buenos Aires - El Calafate Ushuaia/Terra del Fuoco - Penisola Valdes - Cascate Iguazu' - Perito Moreno

Partenza:Sabato 09 Novembre 2024 Ritorno:Venerdì 22 Novembre 2024 Prezzo:5490.00 €   Programma del viaggio

PATAGONIA

CASCATE IGUAZÙ - BUENOS AIRES
Penisola Valdés - Ushuaia / Terra del Fuoco - El Calafate

 
9 – 22 Novembre
 
Quando si pensa a cosa fare e cosa vedere in Argentina, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Il paese sudamericano è immenso e offre tantissime attrattive per i visitatori: dalla raffinata capitale Buenos Aires alla sconfinata Patagonia, dallo spettacolo delle cascate dIguazú a quello delle balene al largo della penisola di Valdés. L'incredibile varietà della sua geografia e la sua vivace cultura, un mix di radici indigene e influenze europee, danno vita a un paese ricchissimo di spunti, contrasti e grandi passioni. Come il tango, affascinante espressione dello stile di vita argentino. O come il calcio, argomento preferito della gente per strada e nei caffè. E ancora la cucina, dove trionfa la carne asada più buona del mondo. Buenos Aires è chiamata anche "la Parigi del Sud America" per la sua eleganza, i grandi viali alberati, i palazzi che ricordano quelli della capitale francese e delle grandi città europee. Ma ovviamente c'è molto di più: i quartieri popolari o di tendenza con la loro vivace vita culturale, il culto della fiesta, il tango, la cucina. Buenos Aires merita una lunga visita per conoscerla, scoprirla e viverla al meglio. Divisa fra Cile e Argentina la Patagonia è una terra dalla bellezza unica e selvaggia. Si tratta di un lembo di terra incredibilmente esteso dove potrete trovare qualsiasi tipologia di elemento naturale, da foreste e praterie a vette innevate, da laghi turchesi a una costa unica e ricca di fauna. A separare la parte argentina da quella cilena sono le Ande. Se il Perito Moreno è il ghiaccio, la controparte in fuoco della Patagonia è sicuramente La Terra del Fuoco, Ushuaia, la fine del mondo! Non solo merita questa definizione per la bellezza che oggettivamente toglie il fiato, ma perché letteralmente è la città più australe del pianeta, dopo cui ci sono solo gli oceani. Quando ci si chiede cosa vedere in Argentina, la risposta più giusta sarebbe: dipende da cosa ti interessa visitare perché l'Argentina ha qualcosa per tutti!
 
09 Novembre Sabato AREZZO - ROMA - BUENOS AIRES
Partenza in pullman g/t da Via Erbosa (angolo edicola) alle ore 11:00. Arrivo a Roma Fiumicino, disbrigo delle formalità e partenza con volo di linea diretto Aerolineas Argentinas per Buenos Aires AR1141 Roma – Buenos Aires 18:15–04:40 del giorno successivo. Pasti e pernottamento a bordo.
 
10 Novembre Domenica BUENOS AIRES
Arrivo a Buenos Aires nella primissima mattina e trasferimento in hotel per l’assegnazione camere (check-in anticipato garantito). Pranzo libero. Tempo a disposizione per la colazione e riposo. Incontro con la guida e visita della parte storica della città di Buenos Aires: si inizia con l’enorme Avenida 9 de Julio con il famoso obelisco; Plaza de Mayo, testimone d'importanti fatti della storia argentina e circondata da edifici rappresentativi come il Cabildo, la Cattedrale e la Casa Rosada, sede della presidenza della nazione; il barrio de San Telmo è uno dei quartieri più antichi nelle cui case coloniali risiedono artisti e artigiani, ricco di caratteristiche “milongas”, luogo di ritrovo per gli appassionati del tango. La visita terminerà nel quartiere La Boca, la parte della città dove arrivarono i primi immigrati italiani, sebbene siano rimasti pochi discendenti originari degli abitanti genovesi a vivere ancora in questa zona. Il quartiere è rinomato soprattutto per la squadra di calcio del Boca Juniors. Imperdibile la passeggiata per la Calle il Caminito come testimonianza di uno scenario etnico-culturale lasciato ancora intatto. Nel pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
11 Novembre Lunedì BUENOS AIRES
Mezza pensione con cena presso un tipico locale di Tango con spettacolo incluso. Pranzo libero. Partenza per la seconda parte della visita della città, quest’oggi dedicata alla parte nord, quella più moderna: Puerto Madero per gli amanti della buona carne e dell’ottimo vino, con il famoso Puente de la Mujer; il quartiere di Palermo Soho, considerato una delle zone più eleganti di Buenos Aires, dove si trova il Campo de Polo Argentino, sport molto seguito in cui l’Argentina è tra le squadre migliori al mondo; la Recoleta, elegante quartiere dove si trovano una miriade di locali più o meno grandi oltre al celebre cimitero e alla chiesa coloniale El Pilar, dove potremo ammirare la statua dedicata a Evita Peron. Rientro in hotel e pernottamento.
 
Buenos Aires: è una città vivacissima e molto interessante; la sua architettura ha preso un’impronta molto europea: larghi viali alberati e grandi edifici monumentali la fanno somigliare ad alcune zone storiche di Parigi. Il sontuoso quartiere “Barrio Norte” ed il parco di Palermo, la Costanera ed il Rio de la Plata, il maestoso Teatro Colòn (il più importante per la lirica di tutta l’America Latina), il Congresso, il Cabildo (antica sede del viceré spagnolo) la Casa Rosada, attuale sede del Presidente della Repubblica; infine, il vecchio quartiere di San Telmo (dove la domenica si svolge un interessante mercato dell’antiquariato) e la coloratissima Boca, zona portuale degli immigrati italiani. Buenos Aires è una megalopoli di tredici milioni di abitanti includendo tutta l’area metropolitana ed è anche una delle città più eleganti del Sud America. Risalente al 1536, ebbe un notevole sviluppo tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX sec. tanto da divenire uno dei centri più importanti dell’America Latina.
 
12 Novembre Martedì BUENOS AIRES - TRELEW - PUERTO MADRYN
Mezza pensione. Pranzo libero. Al mattino trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Trelew. Arrivo, incontro con la guida locale e partenza per Puerto Madryn. Sistemazione in hotel e pernottamento.

13 Novembre Mercoledì PUERTO MADRYN (PENISOLA VALDES)
Mezza pensione. Cena libera. Intera giornata dedicata alla visita della Penisola Valdes, per ammirare da vicino la ricchissima fauna di quest'immenso parco zoologico all'aria aperta (ricordarsi di indossare direttamente abiti sportivi per l’escursione che faremo in questa giornata, con l’immancabile giacca a vento a portata di mano). Partenza con la guida e il pullman per Puerto Piramide (con sosta e visita al centro d’informazione della riserva faunistica), dove si effettuerà una bellissima navigazione per osservare da vicino le balene che, da giugno a dicembre popolano numerose il golfo (durante la navigazione è prevista una spiegazione multilingue a cura del personale di bordo). Si prosegue quindi per Punta Norte, dove, passeggiando direttamente sulla spiaggia, si potrà osservare l'unico habitat continentale degli elefanti marini. Rientro a Puerto Madryn nel tardo pomeriggio percorrendo una strada che ci permetterà di osservare da lontano due enormi saline. Pernottamento.
 
Penisola Valdes: Quest'area è una delle più spettacolari della Patagonia e rappresenta una grande riserva naturale dove vivono indisturbate diverse specie di animali: pinguini, leoni, elefanti marini, balene, orche, armadilli, guanacos e molti altri; la maggior parte di queste specie, a seconda dei periodi, trova qui l’ambiente ideale per l’accoppiamento e la riproduzione e ogni anno è possibile ammirare le varie colonie da distanze ravvicinatissime.
 
14 Novembre Giovedì TRELEW - PUNTA TOMBO - USHUAIA
Mezza pensione. Cena libera. Al mattino partenza per Punta Tombo, la più grande colonia di pinguini della Patagonia: saremo attratti da uno spettacolo di raro fascino nel camminare in mezzo a migliaia di questi animali, che qui si rifugiano per la riproduzione durante l’estate australe, e osservarli sulle scogliere a strapiombo sul mare. Trasferimento all’aeroporto di Trelew e partenza con volo di linea per Ushuaia, la città più australe del mondo, una porta aperta verso l'immenso e misterioso Antartide. Situata sulla riva del Canale Beagle, è circondata da forme naturali che danno veramente l'impressione di essere arrivati alla fine del mondo. Ushuaia è considerata porto franco rispetto al resto del territorio argentino. All’arrivo trasferimento in hotel e pernottamento.
 
Punta Tombo: su una vasta area collegata al mare da una lunga spiaggia, ogni anno a metà settembre arrivano centinaia di migliaia di coppie di pinguini Magellano, per riprodursi e svezzare i loro piccoli, con i quali ritorneranno verso Nord (fino alle coste del Brasile, per seguire le correnti ricche di pesce) intorno a metà aprile; potremo restare a lungo ad osservare e fotografare numerosissimi pinguini, che a loro volta si avvicinano curiosi, con la loro buffa andatura.
 
15 Novembre Venerdì USHUAIA
Mezza pensione con pranzo tipico a base di carne asada. Cena libera. Mattina dedicata all'escursione in navigazione sul Canale di Beagle, fino a raggiungere il Faro Les Éclaireurs il quale rappresenta esattamente il punto più meridionale del territorio continentale argentino. Come la maggior parte dei fari, è a forma conica e dipinto a strisce bianche e rosse, misura oltre 10 metri di altezza e con un raggio di base di circa 3 metri. La struttura si trova al centro di un piccolo isolotto roccioso, completamente circondato da acqua e sullo sfondo le cime innevate delle montagne della Patagonia. Sull’isolotto si possono avvistare i leoni di mare, i pinguini, i cormorani e numerose altre specie d'uccelli. Il pomeriggio sarà dedicato all’escursione al Parco Nazionale della Terra del Fuoco, luogo alle porte della città ricco di alberi deformati dal vento e di diverse specie floreali. Rientro ad Ushuaia e tempo a disposizione per visite individuali. Pernottamento
 
Ushuaia: La città sorge di fronte al Canale di Beagle e alle isole Navarino e Hoste (già in territorio cileno); ospita una grande base navale ed è il punto di partenza per le navigazioni in Antartide; vicino alla città si trova il Parco Nazionale della Terra del Fuoco dove si osserva la tipica vegetazione “fueghina” con gli immensi boschi di faggi e varie specie di animali; l’interessante Museo del Fìn del Mundo permette di osservare reperti delle ormai estinte civiltà indigene e oggetti dei coloni.

16 Novembre Sabato USHUAIA - EL CALAFATE (Parco dei Ghiacciai)
Mezza pensione. Pranzo libero. Tempo a disposizione per visite individuali. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza per El Calafate, deliziosa cittadina all'interno del paesaggio patagonico della pre-cordigliera: pianure sconfinate, luoghi di selvaggia ed incontaminata bellezza e fauna ricchissima sono le caratteristiche della Patagonia, area sconfinata e scarsamente popolata che abbraccia tutto il Sud dell'Argentina fino alla Terra del Fuoco. Trasferimento in hotel e pernottamento.

17 Novembre Domenica EL CALAFATE (Navigazione nel Lago Argentino)
Mezza pensione. Cena libera. Giornata dedicata alla navigazione in catamarano sul braccio nord del lago Argentino che ci porterà ad osservare da vicino i ghiacciai Upsala e Spegazzini, che lasceranno il turista incredulo di fronte a questo spettacolo naturale. Enormi masse di ghiaccio che galleggiano sull'acqua in una calma eterea interrotta ogni tanto da tonfi fragorosi di lastre di ghiaccio che si staccano, precipitando giù nell’acqua fino a formare nuovi iceberg. Discesa a terra alla “Base Spegazzini” dalla quale, dopo un breve sentiero di circa 300 metri, si arriverà al nuovissimo Rifugio Spegazzini, un incredibile punto di osservazione di tutta la baia e dei ghiacciai circostanti. Per godere ancora di più della fantastica e incontaminata bellezza della zona, sarà possibile effettuare una breve passeggiata lungo un sentiero dove vi sono vari punti di osservazione dell’immensa natura che circonda la baia. Nel pomeriggio rientro in hotel e pernottamento.

18 Novembre Lunedì EL CALAFATE (Perito Moreno)
Mezza pensione. Cena libera. Intera giornata dedicata all'escursione al ghiacciaio Perito Moreno. Il Perito Moreno è l’attrattiva principale del Parco Nazionale Los Glaciares, che è formato da diversi ghiacciai che, scendendo dal campo continentale patagonico sud (una distesa di ghiaccio di circa 300 chilometri quadrati in cima alle Ande), sboccano nei laghi Viedma e Argentino. La caratteristica principale del ghiacciaio Perito Moreno è la sua accessibilità: il fronte, di 3 km di larghezza, 70 mt d’altezza per 35 km di profondità è incredibilmente osservabile da pochi metri. Il ghiacciaio Perito Moreno è uno dei pochi al mondo ancora in leggero avanzamento, e quindi si ascoltano continuamente forti boati dovuti alle spaccature che avvengono in profondità, è usuale osservare direttamente grossi iceberg che si staccano fragorosamente dal suo fronte. Nel pomeriggio rientro in hotel a El Calafate e pernottamento.

19 Novembre Martedì EL CALAFATE - BUENOS AIRES - IGUAZÙ
Mezza pensione. Pranzo libero. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Iguazù, con scalo e cambio aereo a Buenos Aires. Puerto Iguazù è una cittadina situata alle porte di uno dei più bei spettacoli della natura, le omonime cascate. Situate al confine tra Argentina, Brasile e Paraguay, con i suoi circa tre chilometri di salti d’acqua in mezzo ad una giungla fittissima, sono tra le principali attrattive naturalistiche del continente americano e sono state dichiarate patrimonio dell’umanità dal 1986. Sistemazione in hotel e pernottamento.
 
Cascate Iguazù: situate ai confini tra l’Argentina, il Brasile ed il Paraguay, ed immerse nella “selva” sub-tropicale, le imponenti Cascate di Iguazù costituiscono una delle più spettacolari aree turistiche del Sud-America; il contrasto tra i colori del cielo, della vegetazione e della terra rossa, fanno da giusto retroscena per il contrasto fra le culture multietniche locali. Il salto più alto delle cascate, la Garganta del Diablo, è alto oltre 70 metri, 20 più del Niagara.
 
20 Novembre Mercoledì IGUAZÙ
Mezza pensione. Cena libera. Trasferimento insieme alla guida all’interno del parco nazionale in territorio brasiliano (ricordarsi di portare il passaporto per la frontiera) per effettuare una passeggiata attraverso il comodo sentiero che costeggia le cascate. Avremo la possibilità di ammirare le cascate dal basso fino a raggiungere la loro parte centrale, la “Garganta del Diablo” (gola del diavolo), il salto d’acqua più elevato con i suoi 72 mt, una visuale veramente mozzafiato. Nel pomeriggio trasferimento sul lato argentino del parco nazionale dove si effettuerà una passeggiata lungo i sentieri per raggiungere la stazione del trenino che ci porterà, in circa 10 minuti, alla stazione della Garganta del Diablo, che raggiungeremo dopo una passeggiata di circa un chilometro su una passerella pianeggiante. Ritorno in trenino e proseguimento per le passerelle superiori, da dove si potranno ammirare le varie cascate facenti parte del versante argentino. Nel pomeriggio rientro in hotel e pernottamento.
N.B. In caso di forti piogge nei giorni precedenti è possibile che alcune passerelle vengano chiuse a causa dell’acqua alta comprese quelle che portano alla Garganta del Diablo.
 
21 Novembre Giovedì IGUAZÙ - BUENOS AIRES - ROMA
Prima colazione e tempo a disposizione per relax o visite individuali. Trasferimento in aeroporto e partenza per Roma con scalo, cambio aereo e aeroporto a Buenos Aires. Disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea diretto Aerolineas Argentinas AR 1140 Buenos Aires – Roma 22:35 – 16:00 del giorno successivo. Pasti e pernottamento a bordo.
 
22 Novembre Venerdì ROMA – AREZZO
Arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino alle 16:00, dopo il ritiro del bagaglio proseguimento per Arezzo con nostro pullman.
 
N.b.  L'ordine delle visite potrebbe variare senza modificare il contenuto del programma.
 
Quota di partecipazione € 5490,00
Quota di partecipazione bambini/ragazzi sotto i 18 anni in 3° letto € 4590,00
(camere triple su richiesta)
Supplemento camera singola € 900,00 (possibilità di abbinamento su richiesta)
Cambio Utilizzato 1 euro = 1,09 usd
Quota bus da Arezzo/aeroporto di Roma a/r € 80/90,00 in base al numero dei partecipanti
 
Q.I. e Assicurazione medico/bagaglio/annullamento con copertura COVID € 235,00
(massimale spese bagaglio € 1000/mediche € 30,000)
possibilità di aumentare il massimale delle spese mediche -richiedere informazioni in agenzia
 
La quota comprende: Voli di linea Aerolineas Argentinas - Tutti i voli interni utili per la realizzazione del tour - Tasse Aeroportuali (nella misura di € 380,00 eventuali adeguamenti saranno comunicati al momento del saldo) - Bagaglio in aereo: a mano 8 kg (55x40x23) / in stiva 23 kg - trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto - Sistemazione in hotel 3/4 stelle - Check in anticipato in hotel all’arrivo a Buenos Aires - Trattamento di mezza pensione come da programma - Visite ed escursioni con guide locali parlanti italiano e pullman privato - Ingressi ai parchi e navigazioni incluse - Tassa comunale a Buenos Aires e Tassa portuale a Ushuaia - Kit da viaggio: 1 zaino per persona, 1 guida turistica per camera, porta documenti/etichette bagaglio - Accompagnatore Pepita

La quota non comprende: Bus da Arezzo per il trasferimento in aeroporto a Roma a/r - Bevande - Q.I. e Assicurazione annullamento - Mance 40 euro circa da consegnare in loco all'accompagnatore il primo giorno/saranno distribuite per guide/autisti e servizi vari - eventuali adeguamenti tasse aeroportuali o cambi valutari - extra di carattere personale
 
ACCONTO ALL' ATTO DELLA PRENOTAZIONE € 1650,00
 
NECESSARIO IL PASSAPORTO in corso di validità
Consigliabile con minimo 6 mesi di validità residua (attualmente non è obbligatorio)
 
Il viaggio sarà confermato con minimo 20 partecipanti
 
 
PENALI DI RECESSO
 
N.B. la stipula dell'assicurazione annullamento è necessaria per coprire i costi delle seguenti penali in caso di non partecipazione al viaggio. Richiedere condizioni dell'assicurazione in agenzia

Al Consumatore iscritto che rinuncia ad un viaggio organizzato con un vettore aereo/navale, saranno addebitati, indipendentemente dagli acconti versati, i costi della quota d'iscrizione, se prevista, costo del premio assicurativo, se previsto, costo per eventuali visti d'ingresso e delle seguenti penali:
  • 10% della quota di partecipazione fino a 30 gg. prima della partenza
  • 30% della quota di partecipazione da 29 fino a 18 gg. prima della partenza
  • 50% della quota di partecipazione da 17 fino a 10 gg. prima della partenza
  • 75% della quota di partecipazione da 9 fino a 3 gg. lavorativi prima della partenza (escluso comunque il sabato)
  • 100% della quota di partecipazione a meno di 3 gg. lavorativi prima della partenza
In nessun caso verrà restituita la quota di partecipazione per mancata presentazione alla partenza del viaggio, per mancanza o inadeguatezza dei documenti di identità o per interruzione volontaria del viaggio durante il tour.

INFORMAZIONI UTILI
 
FUSO ORARIO L’ora argentina è indietro di 4 ore rispetto all’ora solare italiana. La differenza è di 5 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale.
 
ELETTRICITA' In Argentina vengono utilizzati due tipi di prese: il tipo “C” (utilizzato anche in Italia) e il tipo “I”, mentre per quanto riguarda la tensione elettrica viene utilizzata la stessa usata in Italia, il che semplifica non poco la situazione.
 
CLIMA E ABBIGLIAMENTO Le stagioni sono invertite rispetto alle nostre. L’Estate va da ottobre a marzo. Considerata l’estensione del paese, il clima varia da regione a regione: per il nostro viaggio da considerare 30° circa a Iguazu’ / 20/25° gradi circa Buenos Aires / 15/20° circa Penisola Valdes / 8/15° circa El Clafate e Ushuaia. Si consiglia abbigliamento sportivo/estivo con qualche capo più pesante per il sud della Patagonia; giacca a vento tipo piumino/pile/scarpe comode. Non dimenticare: cappello, occhiali da sole, creme solari ad alta protezione e medicinali personali.
 
VACCINAZIONI Non sono richieste vaccinazioni particolari. Consigliamo di portare i medicinali personali e un piccolo kit pronto soccorso. Per quanto sia sempre potabile, il consiglio è di non bere acqua che non sia imbottigliata.
 
MONETA Il Peso Argentino (ARS) al cambio attuale (Febbraio 2024) 1 euro = 893 pesos argentini circa. Gli Euro si cambiano in loco ma non sono accettate banconote rovinate. L'utilizzo di bancomat e carte di credito è abbastanza agevole in buona parte del paese.
 
TELEFONO Il prefisso dell'Argentina è il +54. Per telefonare in Italia si deve digitare +39 seguito da prefisso e numero telefonico richiesto. Connessioni Wi-fi di buona qualità sono comunque disponibili in alberghi e locali e sono spesso messe a disposizione dei clienti in maniera gratuita.
 
LINGUA La lingua ufficiale è lo spagnolo ed è parlato da tutta la popolazione sulla totalità del territorio. La lingua inglese invece è poco parlata e compresa fuori dalle grandi città. L’italiano è abbastanza compreso in tutto il territorio.
 
CUCINA Diffusissimo in Argentina, così come anche nel resto del Sud America, l’asado, letteralmente “arrostito”, che merita il podio tra i piatti tradizionali di questo splendido Paese. Il nome fa riferimento al tipo di cottura molto lenta e alla brace che rende la carne succulenta e saporita. L’asado può essere cucinato con quattro tecniche diverse, che prevedono tutte la brace: la parrilla o parillada vale a dire alla griglia, en cruz che ricorda la forma di una croce, allo spiedo o al chulengo che prevede la cottura della carne all’interno di un barile tagliato a metà per proteggere la carne dalle correnti d’aria. Nell’attesa che venga servito l’asado, in Argentina, si è soliti placare la fame con vari antipasti di formaggi, salumi, olive o empanadas. Queste ultime hanno la forma di piccoli calzoni o panzerotti a forma di mezzaluna dorati, fritti o cotti al forno, il cui ripieno varia molto ma tra gli ingredienti di base si possono sicuramente annoverare carne, mais, cipolla e formaggio. Gli amanti dei dolci saranno felici di assaggiare la deliziosissima crema al caramello famosa come dulce de leche. Questa crema viene utilizzata spesso per guarnire torte e biscotti o arricchire numerose altre ricette.
 
BEVANDE: Il Mate è semplicemente la bevanda più consumata in tutta l’Argentina. Si tratta di un infuso di origini precolombiane ricavato dalle foglie della pianta omonima, Yerba Mate. Preparato secondo un rito antico e affascinante che si è tramandato nei secoli, il Mate ha proprietà terapeutiche: ha un elevato contenuto di vitamine, un effetto stimolante, tonificante e antiossidante; inoltre aiuta chi ha problemi di ritenzione idrica e aiuta a contenere l’appetito perché infonde un senso di sazietà. Soprattutto, il rito del Mate continua ad avere molteplici valenze sociali, ad esempio: è segno di benvenuto e ospitalità, crea intimità e partecipazione, rappresenta un momento di pausa e di relax. Riportatene un po’ a casa insieme, naturalmente, alla Bombilla, l’oggetto che serve per sorseggiarlo. 
 
MUSICA e BALLI A Buenos Aires si balla il Tango, ma in Argentina si balla soprattutto il folclore argentino. Il cosiddetto Folclore argentino raggruppa l'insieme di tutti balli argentini della tradizione popolare caratteristici delle zone più rurali al di fuori della grande metropoli di Buenos Aires, nelle cui milonags si balla soprattutto il Tango, il Vals e la Milonga. Ogni provincia del paese ha la sua musica caratteristica e le sue danze popolari legate ai riti e alle tradizioni autoctone.
 
Prima della prenotazione del viaggio, si prega di prendere visione delle condizioni generali di contratto pubblicate sul nostro sito www.pepitaviaggi.com
 
Organizzazione tecnica Pepita Viaggi Snc – Aut.Prov. 5/97 Prot.p 6 10500/36-3-53 - Assicurazione presso RC Allianz SpA. Rc n. 112367746 - Garanzia insolvenza/fallimento presso Fondo Vacanze Felici n.597



Prima della prenotazione del viaggio, si prega di prendere visione delle "Condizioni generali" e "Scheda tecnica".

Richiedi informazioni Invia ad un amico
x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

X